Tag: Pubblica Assistenza Val d’Arbia

Archive Posts Listed On This Page

Trieste e Lubiana, Castelluccio di Norcia, Caserta e Pompei: le gite sociali del 2019

Trieste e Lubiana, Castelluccio di Norcia, Caserta e Pompei: le gite sociali del 2019

 

Ogni anno la Pubblica Assistenza Val d’Arbia promuove l’organizzazione di interessanti gite sociali che registrano da sempre una grande partecipazione e soddisfazione dei nostri soci e dei cittadini. Un’occasione per condividere importanti momenti di socializzazione e avvicinare più persone al mondo del volontariato e della donazione. Anche per il 2019 la nostra associazione, in collaborazione con l’Agenzia Viaggi Cinque Sensi, ha già elaborato tre proposte di viaggio per le gite sociali della Pubblica Assistenza Val d’Arbia in tre diverse rinomate località del nostro Paese: Trieste e Lubiana, Castelluccio di Norcia in occasione della fioritura delle lenticchie, Reggia di Caserta e Pompei.

 

Qui di seguito pubblichiamo il riepilogo sintetico delle gite sociali proposte. Come di consueto, saranno realizzate solo le gite per le quali si raggiungerà il numero minimo di partecipanti ed iscrizioni.

 

5 – 7 Aprile (3 giorni e 2 notti) 

TRIESTE- LUBIANA CAPITALE DELLA SLOVENIA – SACRARIO MILITARE DI REDIPUGLIA   

 

1° Giorno : Ritrovo dei partecipanti al mattino, sistemazione in pullman e partenza. Soste per ristoro facoltativo. Pranzo al sacco offerto dalla Pubblica Assistenza. Visita guidata di Trieste, una città dalle origini romane, passando per il lungo periodo della dominazione asburgica, ai conflitti mondiali fino alla dichiarazione di città italiana. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

2° Giorno: Prima colazione in hotel. Al mattino visita guidata di Lubiana, capitale della Slovenia, considerata la “Capitale verde d’Europa”, con il Castello che domina imponente dall’alto e attraversata dal fiume Ljubljanica i cui ponti sono conosciuti in tutto il mondo. Pranzo tipico a seguire. Tempo libero. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

3° Giorno: Prima colazione in hotel. Trasferimento per il Sacrario Militare di Redipuglia, monumentale cimitero militare che contiene le spoglie di oltre 100.000 soldati italiani caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Pranzo tipico a seguire. Partenza per il rientro. Soste per ristoro facoltativo. Arrivo in serata.

 

Gruppo 30 persone : € 294,00 per i soci – € 299,00 per i non soci 

Gruppo 45 persone : € 264,00 a persona – € 269.00 per i non soci 

 

La quota comprende: Viaggio in pullman GT – Hotel 3*/4* con prima colazione e cena – Pranzo al sacco offerto – Pranzo a Lubiana e a Redipuglia – Guide a Trieste e Lubiana – Accompagnatore – Assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende: Supplemento Singola € 20 a notte – Tassa di Soggiorno – Tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”

 

 

13 e 14 Aprile (2 giorni e 1 notte) 

REGGIA DI CASERTA E POMPEI

 

1° Giorno Ritrovo dei partecipanti al mattino, sistemazione in pullman e partenza. Soste per ristoro facoltativo. Pranzo al sacco offerto dalla Pubblica Assistenza. Ingresso e visita guidata della Reggia di Caserta, sito patrimonio dell’Unesco, la più grande residenza reale al mondo con una superficie di 47.ooo m2, cinque piani e quattro cortili interni. Presenta un maestoso scalone d’onore, la Cappella Palatina, l’appartamento storico, il Teatro di Corte e la Quadreria. Il Parco e la Cascata, inoltre, conferiscono al complesso una risoluzione altamente elegante e scenografica. 

 

2° Giorno  Prima colazione in hotel. Ingresso e visita guidata della città antica di Pompei, nota in tutto il mondo per la tragedia che l’ha colpita nel 79 d.C., quando la ricca città romana fu sepolta dall’eruzione del Vesuvio, insieme a Stabiae, Oplontis ed Ercolano, che ha permesso però di ritrovare intatta, dopo quasi duemila anni, una testimonianza storica vitale, uno spaccato di vita comune nel più grande impero dell’antichità. Pranzo in ristorante (Menù turistico o Pizza). Partenza per il rientro. Soste per ristoro facoltativo. Arrivo in serata.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

Base 30 persone € 180,00 Soci – € 185,00 Non Soci

Base 45 persone € 165,00 Soci – € 170,00 Non Soci

 

La quota comprende: Viaggio in pullman GT – Hotel 3*/4* con prima colazione e cena – Pranzo al sacco offerto – Pranzo con menu turistico – Ingressi e guide alla Reggia di Caserta e a Pompei – Accompagnatore – Assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende: Supplemento Singola €20 a notte – Tassa di soggiorno – Tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”

 

22 giugno 

CASTELLUCCIO DI NORCIA E LA FIORITURA DELLE LENTICCHIE

 

Un viaggio nella parte orientale dei Monti Sibillini, prima a Norcia, nell’affascinante centro storico, poi a Castelluccio, un vecchio paese agricolo immerso in una valle suggestiva.

 

Ritrovo dei partecipanti nella prima mattinata e partenza in bus. Soste per ristoro facoltativo. Arrivo e visita del borgo di Norcia, circondato da mura che sono sopravvissute al passare del tempo nonostante i molteplici terremoti.

 

Da visitare: la Basilica di San Benedetto, il Palazzo Comunale e il mercato. Pranzo al sacco offerto dalla Pubblica Assistenza e successiva visita a Castelluccio di Norcia, piccolo borgo situato nel cuore del Parco dei Monti Sibillini a circa 1400 metri di altitudine, ai piedi del Monte Vettore. Il borgo di Castelluccio di Norcia sovrasta la grandissima piana di Castelluccio (il Pian Grande), lunga otre 10 chilometri e percorsa da una strada asfaltata, dove vengono coltivate le lenticchie. Castelluccio e la Piana sono location della caratteristica Festa della Fiorita: la pianura si colora dando un effetto cromatico che va dal giallo al rosso e dal viola al bianco. Nel secondo pomeriggio partenza per il rientro. Soste per ristoro facoltativo. Arrivo in serata.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

Base 30 persone € 44,00 Soci – € 49,00 Non Soci

Base 45 persone € 35,00 Soci – € 40,00 Non Soci

 

La quota comprende: Viaggio in pullman GT – Pranzo al sacco offerto –Accompagnatore – Assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende:  Tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”

Read Details

Tutti a teatro con il gruppo “Quelli… della Pubblica”

Tutti a teatro con il gruppo “Quelli… della Pubblica”

 

La commedia teatrale “Un Parcoscenico” in replica a Chiusdino, Murlo e Montalcino: le date da non perdere

 

Tutti a teatro per un viaggio straordinario tra sogni, emozioni e divertimento.

Il gruppo di “Quelli… della Pubblica” da qualche anno opera nell’ambito dell’associazione di Pubblica Assistenza Val d’Arbia tornano in scena con la commedia “Un Parcoscenico“.

Hanno  incantato, divertito il pubblico con il debutto dello scorso 20 maggio e con la replica proposta a Isola d’Arbia lo scorso 3 giugno per la XVII edizione del Braciere in Val d’Arbia.

 

A grande richiesta sono state aggiunte tre nuove date:

 

11 agosto a Chiusdino, in occasione della Festa della locale Pubblica Assistenza.

26 agostoMurlo per celebrare la “Giornata degli Etruschi”.

1 dicembre a Montalcino presso il Teatro degli Astrusi.

 

 

La commedia leggera, brillante è interamente ideata e prodotta dalla giovanissima Giulia Fanetti.

Vede impegnati volontari (e non) dell’associazione, coinvolgendo grandi e piccini nell’interpretazione di personalità diverse le cui strambe storie si intrecciano in una giornata qualunque al parco. Da qui il titolo della commedia, per raccontarsi al pubblico in tutte le loro sfumature.

 

“Stare insieme, collaborare, credere nel nostro progetto” – racconta Elvio Angelini Presidente della Pubblica Assistenza Val d’Arbia.

Ci ha aiutato a fare gruppo, a divertirci.

La nostra Giulia non ha scritto soltanto una storia da mettere in scena ma è riuscita a creare un gruppo che si diverte stando insieme e creando qualcosa di importante.

Un gruppo che continuerà a crescere e che sarà sempre aperto a tutti coloro che vorranno unirsi a noi.”

 

“Quando il testo che hai scritto prende vita – aggiunge Giulia Fanetti, regista della commedia – è un sogno che diventa realtà. Un sogno fatto di passione e felicità condivisa con tutti i membri del gruppo. Ora ci aspettano tante nuove avventure insieme e non vediamo l’ora di stupirvi ancora con la nostra commedia inedita, ricca di sorprese ed emozioni.”

 

 

Read Details

Protezione Civile – Campo scuola 2018

Anch’io sono la Protezione Civile

Curiano dall’8 al 14 luglio ha visto 40 ragazze e ragazzi tra i 10 e i 16 anni.

 

 

Coinvolti nel campo scuola “Ognuno di noi, qui, è una parte del tutto”

 

Domenica 8 luglio con questa premessa è partito il campo scuola “Anch’io sono la Protezione Civile” promosso dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile 

ed organizzato in località Curiano a Monteroni d’Arbia dal Gruppo di Protezione Civile della Pubblica Assistenza e  Gruppo Donatori di Sangue Val d’Arbia.

 

 

Entusiasmo

Con entusiasmo e curiosità hanno preso parte quaranta ragazze e ragazzi dai 10 ai 16 anni, affiancati nelle attività di vita da campo, formazione e volontariato da circa venticinque volontari.  Tanti i temi affrontati insieme, dalla tutela del patrimonio boschivo e naturalistico alla prevenzione dei rischi, all’importanza dei piani

comunali di emergenza al cyberbullismo, dal primo soccorso con l’uso del defibrillatore semiautomatico alla promozione delle buone pratiche di educazione civica

e legalità.

 

 

Contributi

“La nostra proposta formativa – spiegano i referenti del Gruppo di Protezione Civile della Pubblica Assistenza Val d’Arbia – è stata elaborata dai volontari sulla base

delle linee guida del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile con il contributo didattico dei formatori della nostra associazione, del gruppo Vigilanza Antincendi

Boschivi, del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano, della Questura, dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri, della sezione AIB, dei Carabinieri Forestali,

del Gruppo Cinofili di Anpas zona senese e dell’amministrazione comunale di Monteroni d’Arbia

 

 

Il sindaco Gabriele Berni, il quale ha condotto con i ragazzi una interessante riflessione sul piano comunale di Protezione Civile, supportato dall’intervento tecnico

dell’ing. Giulio Marcucci. La doverosa considerazione della dimensione esperienziale più vicina ai ragazzi e i percorsi di osservazione/riflessione, attività ludiche

e simulazionihanno reso questa opportunità una vera e propria palestra di consapevolezza e cittadinanza attiva.”

 

 

Partecipazione e ringraziamenti

I ragazzi hanno ricevuto nel corso della settimana la visita del dott. Paolo Lucidi, Funzionario del Dipartimento di Protezione Civile e dei referenti ANPAS, tra i quali

Egidio Pelagatti, responsabile operativo nazionale delle Pubbliche Assistenze di Italia, Roberto Poggiani, responsabile operativo per Anpas Toscana

nonché presidente della Pubblica Assistenza di Chianciano Terme, Dimitri Bettini, presidente del Comitato Regionale di Anpas Toscana, e Paolo Leoncini, responsabile

Protezione Civile zona Senese.

 

 

Conclusione del campo scuola formativo

Alla fine, alla festa di chiusura del campo scuola di sabato 14 luglio, i ragazzi hanno presentato ai genitori ed ospiti dell’associazione, il brano

Qui non siamo in vacanza”, una divertente parodia del celebre tormentone “Una vita in vacanza” della band Lo Stato Sociale scritta e pensata dagli stessi

ragazzi e dai volontari infine per raccontare la vita da campo e i suoi protagonisti che insieme crescono e diventano “migliori”.

 

 

“Per mesi abbiamo lavorato all’organizzazione di questo progetto e ritrovarci con gli occhi lucidi

a leggere le sensazioni e i pensieri che i ragazzi hanno dedicato ai volontari alla fine della settimana

ci ha riempito il cuore, ripagandoci di tutta la fatica.” Gruppo di Protezione Civile della Val d’Arbia

 

 

 

Read Details

CARENZA Sangue!

GRAVE CARENZA SANGUE

Il Centro Regionale Sangue SEGNALA UNA GRAVE CARENZA

Relativamente alle scorte di sangue dei gruppi:  0 Positivo ,  0 Negativo, A Negativo e B Negativo.

 

 

Per i gruppi A pos e AB pos ci sono quantità in esubero.

 

 

Per questi donatori  è il momento giusto per la donazione di plasma.

 

 

PERCHÉ DONARE IL SANGUE, PLASMA E PIASTRINE

Le persone che donano il sangue in Toscana sono molte, ma nonostante questo non è ancora possibile far fronte a tutte le necessità.
Il sangue e i suoi componenti sono indispensabili alla vita, essenziali nei servizi di primo soccorso, fondamentali per moltissime terapie tra le quali quelle oncologiche, necessari in chirurgia e nei trapianti.
La disponibilità di plasma, sangue e piastrine è un patrimonio collettivo di solidarietà del quale ognuno di noi potrebbe avere bisogno nella propria vita.
La donazione è volontaria, anonima, non retribuita e consapevole: una garanzia per la salute di chi riceve e di chi dona.

 

 

DIVERSE FORME DI DONAZIONE

Si possono donare il plasma, il sangue intero e le piastrine ►►

 

CHI PUÒ DONARE IL SANGUE, PLASMA E PIASTRINE

Tutti possono donare: basta essere sani e non avere comportamenti a rischio che possano compromettere la salute di chi dona e di conseguenza quella di chi riceve.

Per candidarsi alla donazione è sufficiente:

  • avere un’età compresa tra 18 e 70 anni
  • pesare almeno 50 kg
  • essere ritenuto in stato di buona salute da un medico trasfusionista
  • avere con sé un documento di identità e la tessera sanitaria

La donazione è semplice e sicura. Il prelievo è eseguito da personale qualificato che utilizza materiale sterilizzato e monouso. Il donatore non corre alcun rischio.

 

 

Non stanchiamoci mai di donare e di prenotare la donazione

Perché c’è sempre bisogno di SANGUE, di PLASMA e di programmare correttamente in base alle richieste

degli ospedali.

Read Details