Corsi di Formazione al Soccorso Sanitario

 

Chi vuole diventare volontario soccorritore deve partecipare a dei corsi di formazione, organizzati secondo delle linee guida regionali. L’obiettivo è ottenere personale preparato dal punto di vista teorico e pratico secondo degli standard comuni di qualità operativa. Chi ha bisogno di soccorso deve avere la garanzia di ricevere una prestazione da persone qualificate e preparate.

La Pubblica Assistenza Val d’Arbia ha, tra i propri volontari, un gruppo di formatori ANPAS (provinciali e regionali), che ogni anno organizzano i corsi di formazione di livello base e di livello avanzato.

Il corso di livello base è rivolto a coloro (età minima 16 anni) che si avvicinano per la prima volta al mondo del volontariato in ambito sanitario. Gli argomenti trattati sono:

  • Ruolo e finalità dell’associazione e del volontario,
  • Organizzazione dei sistemi di emergenza sanitaria (Centrale Operativa 118),
  • Lezioni teoriche e pratiche riguardanti il supporto vitale di base (rianimazione cardio-polmonare, secondo le linee guida internazionali),
  • Traumatologia (tecniche di immobilizzazione)
  • Descrizione delle attrezzature a bordo dell’ambulanza, tecniche e presidi di movimentazione e trasferimento dei pazienti.

Al termine del corso, che non prevede esame, i partecipanti riceveranno l’attestato di partecipazione e saranno abilitati a svolgere servizi sanitari ordinari (dimissioni, dialisi, fisioterapia, etc.).

Il corso di livello avanzato è rivolto a coloro (età minima 18 anni) che sono interessati a prestare servizio di emergenza in ambulanza, con l’appoggio del medico ed infermiere del 118. Per partecipare al corso occorre aver ottenuto l’attestato di partecipazione al corso di livello base e aver effettuato la visita medica per accertare l’idoneità fisica (che può essere eseguita presso l’ambulatorio dell’Associazione).

Il corso fornisce le nozioni teorico-pratiche necessarie per riconoscere ed intervenire nelle diverse situazioni di emergenza sanitaria.

Le lezioni sono tenute dai nostri formatori A.N.P.A.S., affiancati da personale sanitario della Centrale Operativa 118.

 

Quali sono gli argomenti affrontati ?

  • Valutazione dell’ambiente per la sicurezza di soccorritori e pazienti
  • Protocolli di intervento dell’Associazione e Centrale Operativa 118 di Siena
  • Cenni medico-legali sul primo soccorso
  • Descrizione delle principali patologie
  • Descrizione delle attrezzature presenti in ambulanza con dimostrazioni pratiche
  • Il supporto vitale di base per adulti, neonatale e pediatrico, secondo le linee guida internazionali
  • Traumatologia, con riferimenti alla traumatologia pediatrica e le attrezzature per utilizzo e manutenzione
  • Le procedure per il soccorso avanzato con isole di apprendimento pratico
  • Nozioni di igiene
  • Le responsabilità del volontario-soccorritore
  • Gli aspetti relazionali con pazienti con deficit psico-fisici o in situazioni socio-sanitarie specifiche es. alcolismo, tossicodipendenza

Durante le lezioni pratiche sono eseguite simulazioni sui manichini utilizzando le attrezzature ed i presidi in dotazione sulle ambulanze.

 

Quali requisiti richiede il rilascio del Livello Avanzato ?

Il livello avanzato prevede un esame finale (parte teorica e parte pratica) che abilita i partecipanti al servizio di emergenza. Prima del rilascio dell’attestato, è previsto un tirocinio in ambulanza di 30 ore, dove il nuovo volontario viene affiancato da 3 soccorritori esperti.

Periodicamente sono eseguiti dei corsi di aggiornamento per tutti i volontari.

 

 

Corsi per Volontari di Protezione Civile

 

Il gruppo di protezione civile organizza con cadenza almeno annuale un corso di addestramento, sia teorico sia pratico, al quale possono partecipare non solo i volontari dell’Associazione ma anche persone esterne che hanno interesse ad avvicinarsi a questo settore per conoscere meglio le competenze e le attività svolte dal Gruppo.

Le tematiche affrontate durante il corso teorico riguardano principalmente: il rischio sismico ed idrogeologico, la sicurezza e la logistica post-evento, le modalità di intervento in caso di terremoto e la ricerca di persone disperse. La parte pratica del corso è quella più consistente. Vengono organizzate delle esercitazioni durante le quali i partecipanti simulano degli interventi, dove è previsto l’utilizzo delle attrezzature in dotazione al Gruppo.

Tutti i volontari devono conoscere i presidi disponibili, quindi devono saper usare le idrovore ed essere in grado di allestire la tenda pneumatica o la torre faro.

Il corso di Protezione Civile non prevede un esame finale e non ci sono limiti di età per la partecipazione.